Raccoglitori    Riciclatori    Impianti di Trattamento
Imprese/PA    Officine   


Imprese/PA
Produttori/Importatori
Raccoglitori/Riciclatori
Trasportatori
comunicazione
IN PRIMO PIANO

MAI PIU’ SCARICHI CON L’AUTO ELETTRICA GRAZIE A SOV HELP


L’11 novembre la presentazione ufficiale dei 2 mezzi di SOS ricarica che soccorreranno gli automobilisti di Milano e Monza
10/11/2015

Mai più a piedi con l’auto elettrica quando si scarica la batteria? Da oggi, almeno nelle province di Milano e Monza-Brianza, è possibile grazie al pronto intervento di due furgoni che, adeguatamente attrezzati, vi raggiungeranno ovunque voi siate per fornirvi un servizio di ricarica rapida. I due mezzi fanno parte del progetto sperimentale SOV-help e verranno presentati ufficialmente 

mercoledì 11 novembre alle 10.30 

presso la sede della Fondazione Cariplo 

via Manin, 23 - Milano

L’iniziativa è stata ideata dall’associazione ambientalista Class Onlus, il contributo della Fondazione Cariplo, di Cobat – Consorzio Nazionale Raccolta e Riciclo e della società delle Ferrovie Nord, SEMS, con la partecipazione della Regione Lombardia e dell’impresa Lombarda S&H. 

 

“Sono due mezzi unici al mondo - spiega Camillo Piazza, presidente di Class Onlus - sui quali trovano posto moduli elettronici alimentati a batteria, in grado di ricaricare il veicolo in panne secondo le modalità di ricarica di standard europeo, trasferendo l’energia immagazzinata nelle batterie al litio. Dopo una ricarica di 15 minuti circa l’automobilista può ripartire verso il punto di rifornimento più vicino. Il sistema permette di ricaricare tutti i veicoli in circolazione, utilizzando sia la modalità di ricarica di modo TRE (in tutte le tre tipologie 2 – 3a e 3c) in corrente alternata a 22 kWh e sia in corrente continua in modo 4 (in modalità CHAdeMO) ed è particolarmente indicato in città in cui non c’è ancora una adeguata distribuzione territoriale di colonnine. La sperimentazione sarà gratuita, durerà fino a maggio 2016 e riguarderà le province di Milano e Monza-Brianza, per poi essere estesa anche ad altre città.” 

 

“La consapevolezza degli impatti negativi sulla qualità dell'ambiente e sulla salute associati all'uso individuale delle quattro ruote - afferma Sonia Cantoni, membro del Consiglio di Amministrazione di Fondazione Cariplo con delega all’Ambiente- ha stimolato importanti innovazioni sul fronte tecnico, di organizzazione della città e anche di impatto sociale. Questo progetto è funzionale a una mobilità più sostenibile; il nostro auspicio, come Fondazione fortemente impegnata sui vari fronti dell'innovazione sociale, è che il consumatore sia incentivato a cambiare le sue abitudini, a scegliere un'auto elettrica o meglio ancora ad usarla in modo condiviso. E che il mondo delle imprese legate all'auto veda in questa soluzione l'opportunità per offrire un servizio più "amichevole" ai suoi clienti”. 

 

“Si tratta di un servizio rivoluzionario – dichiara Luigi De Rocchi, responsabile Studi e Ricerche di Cobat – che potrebbe incentivare ulteriormente la mobilità sostenibile e facilitare la vita di chi ha scelto un’auto elettrica. E’ per questo che Cobat, consorzio da oltre 25 anni impegnato in soluzioni innovative per la raccolta e il riciclo delle batterie, ha deciso di essere al fianco di Fondazione Cariplo e Class Onlus. Il nostro obiettivo è non solo incentivare l’utilizzo di veicoli ecosostenibili, ma anche e soprattutto rendere a impatto zero tali mezzi permettendo il riciclo delle batterie che li alimentano.” 

 

“La Regione Lombardia - afferma la dirigente Silvana Di Matteo - è impegnata a sostenere la mobilità elettrica come uno strumento essenziale per ridurre le emissioni inquinanti nelle Città; i trasporti su strada infatti sono responsabili del 51% di NOx prodotta e di una percentuale di CO2 pari a quella prodotta dai riscaldamenti degli edifici (dati Inemar 2012). L’imminente approvazione delle Linee Guida per l’infrastruttura di ricarica elettrica rappresenta un ulteriore tassello nel percorso di Regione Lombardia verso la sostenibilità ambientale.” 

 

“SEMS -Servizi per la mobilità sostenibile, società del gruppo FNM - dichiara il Direttore Generale Luca Pascucci - ha sviluppato a partire dal 2005, una significativa esperienza nel settore della mobilità sostenibile. Nel corso di questi anni, oltre ad aver distribuito in Lombardia circa 400 veicoli a nullo o basso impatto ambientale con operazioni particolarmente significative nei confronti di aziende pubbliche e private, ha lanciato anche il progetto E-Vai, il primo car-sharing elettrico diffuso in tutta la Lombardia. È con questa vocazione green che SEMS contribuisce con la messa a disposizione di due mezzi ecologici, il che significa aumentare la possibilità ai cittadini di utilizzare autoveicoli elettrici.” 

 

Durante la conferenza stampa, convocata per 11 novembre alle ore 10.30, oltre all’illustrazione del progetto, sarà possibili vedere i due mezzi di soccorso “in azione” presso il cortile interno della fondazione Cariplo di via Manin. 

 

Ufficio Stampa Class Onlus 

Stefano Selidori – responsabile Comunicazione 

Tel. 02 27208182 – mob. 392.9264609 

 

Ufficio Stampa Fondazione Cariplo 

Bianca Longoni - Ufficio Stampa, social media, brand tel +39 02 6239405 

 

Ufficio Stampa Cobat 

Gianluca Martelliano - Comunicazione e Marketing 

Tel. 06.48795217 - mob. 338.7453147 ufficiostampa@cobat.it